Crea sito

Viaggio su facebook: Amici ed Amiche

Posted By on Lug 13, 2013 |



Nello scrivere quest’articolo dedicato alla pagina facebook di amici ed Amiche, ero indeciso da dove cominciare.
In una pagina che vuole essere un punto d’incontro tra persone per lo più giovani, avrei dovuto dire cose tipo: è una pagina in cui potete fare amicizia e discutere liberamente di ciò che i giovani più amano parlare. Musica, film, problemi legati all’età e via discorrendo. Invece, la maggior parte dei post che vedo sono: ciao, che fate? Chattamo un po? Quanto mi date da 1 a 10? E fin qui siamo ancora nella norma.
Se ho messo una, tra le meno censurabili, foto di quella gran gnocca 😉 di Sofia Gucci, un motivo c’è.
Si tratta del mio omaggio a quei morti di figa che non fanno altro che scrivere: mi aggiungi? Ci possiamo vedere? Mamma mia quanto sei ….. etc etc.

Ovviamente non è giusto generalizzare, vi sono rispettabilissime persone che veramente vogliono stare un oretta su facebook a parlare di cose serie o facete, ma in maniera garbata ed educata.
Potrei benissimo citare un paio di esse, due picchiatelle 😉 con la fissa per un compianto artista che qui, potete sentire nella sua performance che più amo di lui è a loro dedicata

ma non voglio fare un torto alle altre migliaia di iscritti a questa pagina.
Ovviamente, non mancano le ragazze che si mostrano in pose,spesso demenzialsexy, ed ancor più spesso con autoscatti la cui location preferita è il bagno di casa (con conseguenti improperi e bestemmie varie da parte degli altri inquilini della casa).
Concludo, questa mia lunga dissertazione sulla variegata fauna di questa pagina, includendo me stesso in un ultima categoria di iscritti. ovvero, coloro che cercano un difficile guadagno, proponendo i prodotti più svariati, dall’iscrizione a siti e/o altre pagine simili, per finire a questo blog, passando per diete impossibili creme di bellezza e lavori assurdi e improbabilmente remunerati.
Con l’augurio di esservi divertiti con queste mio piccolo omaggio alla pagina che ci ospita, vi do appuntamento al prossimo articolo 🙂