Crea sito

KINGMAVE911 SUPERSTAR

Posted By on Nov 26, 2014 |


Come dice quel detto!? Volere è potere!
E proprio rifacendosi a questo motto, il giovane KingMave911 ha iniziato la scalata al raggiungimento della cima di supernova su ps.it, fino a raggiungerla proprio in queste ore.
Un cimento che molti intraprendono ma che pochi riescono a raggiungere.
Un percorso irto di molti ostacoli, che solo chi ha cuore, nervi e mente salda riesce a raggiungere.
Per di più al primo tentativo.
Si, ok, sto glorificando oltremodo il raggiungimento di questa meta e molti penseranno lo stia facendo solo per l’amicizia che mi lega a lui. Ma non è cosi!
Ho conosciuto Maverik quando lui muoveva i primi passi nel poker e posso dire che era già dotato delle caratteristiche del giocatore vincente.
Giovanissimo, ha iniziato il suo percorso nel cash game 6 max, con risultati a dir poco brillanti.
Poi, la voglia di emergere ed una decisione per molti in controtendenza. Il passaggio ai sit.

Il tutto, dopo che la vita gli aveva già posto di fronte una prova durissima .
Ma come ha fatto, un giovane come tanti a riuscire a districarsi tra studio, lavoro, ragazza e poker?
kingmaveGli ho chiesto questo ed altro:
P.E. Ciao Maverik
M. Ciao
P.E. Intanto complimenti per il traguardo raggiunto.
Sei un ragazzo come tanti, hai una ragazza ed eri impegnato negli studi per conseguire il diploma, il dover grindare per tante ore a cosa ti ha fatto rinunciare in termini di tempo libero e di relazioni sociali?
M. La scalata a supernova mi ha impegnato parecchie ore al giorno.
Questo mi ha fatto trascurare un po lo studio (ovviamente sbagliando) ma ho ugualmente conseguito il diploma ed ora sono al primo anno di economia all’università.
Ho limitato un altra mia grande passione, la palestra.
Ma non ho mai trascurato la mia famiglia e Alessandra, la mia ragazza a cui non ho mai nascosto questo mio obbiettivo.
Ho voluto renderla partecipe da subito e lei, seppur restia all’inizio, ha iniziato ad accettarlo ed a sostenermi sapendo quanto ci tenevo, anche se rimane ugualmente timorosa, ma è normale e di questo la ringrazio moltissimo.
P.E. Avevi iniziato con il cash con brillanti risultati, ci spieghi la decisione di passare ai sit?
M.Principalmente perché le dinamiche le ho trovate sin da subito più affini al mio modo di giocare.
in particolare, sin da subito mi sono trovato molto bene con le frequenti dinamiche di push/fold che sono naturali quando i bui diventano molto alti.
sono stato subito interessato dall’imparare bene i range di call e di push delle svariate situazioni che si presentano nei sit.
Inoltre l’aggressività che ne esce da questa tipologia è molto più stimolante.
P.E. Perché diventare sn e come mai tentare di arrivarci con i sit?
Non era meglio provare con il cash che ti era più familiare?
M. Diventare supernova, oltre ad essere una grossa soddisfazione,
da una remunerazione economica molto alta e quindi se vuoi provare a “lavoricchiare” è necessario essere sn.
Inoltre, diventare sn con il cash, avrebbe comportato, dapprima il tentare la scalata almeno al nl 50, con un investimento di denaro molto superiore a quello che ci vuole con i sit.
Il tutto considerando che gli FPP generati al nl 50 con il cash sono più o meno gli stessi di quelli che si generano con i sit da 10€
P.E. Nel raggiungimento di quest’obbiettivo , quanta parte ha preso lo studio e quanto ancora ne prende?
M. Lo studio è necessario.
Soprattutto all’inizio ho dovuto studiare davvero tanto dato il cambio di disciplina.
Poi man mano mi sono concentrato sul riguardare tanti spot giocati tante ore di review.
Inoltre ho trovato molto utile il confronto con molti grinder della mia specialità e tutt’ora dedico almeno 1h di rewiew e di studio post sessione ogni giorno.
P.E.Quando hai iniziato la tua scalata a sn, pensavi di farcela subito al primo tentativo ?
Hai mai pensato di mollare?
M. Sono partito molto motivato e con tanta speranza, però,la sicurezza di farcela non c’era. All’inizio giocavo le partite da 1 euro e quindi facevo pochi vpp inizialmente

Ma mai ho pensato di mollare!
“Never back down”, mai mollare.
E stato il mio motto quest’anno e continuerà ad esserlo.
I down swing ci sono stati ma ho cercato di affrontarli con la massima serenità grazie soprattutto ad amici-grinder ed alle persone a me care.
P.E. .Alla luce di questo risultato, quali sono i progetti per il tuo futuro pokeristico e nel real?
M.A livello pokeristico, continuare a grindare la mia specialita, sit 27man, conto di farne circa 40mila.
Quindi circa 200K vpp, il tutto cercando di tenere un roi positivo ai tavoli.
In real life, continuare l’università cercando di dare il maggior numero di esami possibili.
Sopratutto voglio fare un viaggio con la mia ragazza.
Ma spero anche di poter continuare a coltivare la mia passione per la palestra.
P.E. E SNE!?
M. Sarebbe un sogno, ma al momento non è una cosa realizzabile.
P.E. Giochi live?
M.Ho fatto un paio di tornei, roba da poco.
Non mi è piaciuto molto, abituato a tablare 30x lo giudico troppo lento.
Ma magari un domani…qualche evento grosso non mi dispiacerebbe farlo.